trevisando

Percorrere Veneto e Friuli

trevisando

Percorrere Veneto e Friuli

Trevisando ultime news

Vai a tutte le news

Che cos’è Trevisando?

Alla lettera, Trevisando è il gerundio di un verbo che non esiste: trevisare.

Cioè, andare per, attraverso e oltre la provincia di Treviso, camminando o correndo in libertà, senza disturbare, senza inquinare, nella più sincera amicizia. Quasi ogni domenica un appuntamento, ospiti, di volta in volta, di un paese diverso.
Renato Sonego (primo Presidente del Comitato Trevisando)

Scopri il calendario marce

Finalità di Trevisando

L’associazione ha lo scopo di riunire, nello spirito di amicizia, tutte le società ed i gruppi che desiderano programmare attività motorie, sportive e ricreative del tempo libero e rafforzare l’amore per la natura, l’ambiente e la vita associativa.

Che cos’è Trevisando?

Alla lettera, Trevisando è il gerundio di un verbo che non esiste: trevisare.

Cioè, andare per, attraverso e oltre la provincia di Treviso, camminando o correndo in libertà, senza disturbare, senza inquinare, nella più sincera amicizia. Quasi ogni domenica un appuntamento, ospiti, di volta in volta, di un paese diverso.
Renato Sonego (primo Presidente del Comitato Trevisando)

Scopri il calendario marce

Finalità di Trevisando

L’associazione ha lo scopo di riunire, nello spirito di amicizia, tutte le società ed i gruppi che desiderano programmare attività motorie, sportive e ricreative del tempo libero e rafforzare l’amore per la natura, l’ambiente e la vita associativa.

La nascita del Comitato Podistico

L’Associazione Provinciale Trevisando nasce il 16 novembre 1985 per volontà di un gruppo di persone amanti dello sport ed in particolare del podismo. Nel tempo l’associazione ha visto crescere e variare il numero di gruppi e associazioni interessate a far parte del comitato per proporre eventi sportivi e di carattere podistico.

Nel 1984 la maggioranza dei Gruppi Podistici della Provincia di Treviso decisero di staccarsi dalla Fiasp e di fondare un nuovo Comitato, spinti dalla necessità di avere una maggiore libertà a livello organizzativo e regionale.

Nacque così TREVISANDO a cui fin da subito aderirono 25 Associazioni.

Il primo Presidente fu Renato Sonego.

Con l’andare del tempo alcuni Gruppi organizzatori si sciolsero e abbandonarono, mentre altri entrarono a farvi parte, la maggior parte con sede nella Provincia di Treviso, ma anche della Provincia di Pordenone e della Provincia di Venezia.

Nel corso del primo decennio di vita, Trevisando, con la collaborazione ed il coinvolgimento dei gruppi associati, ha organizzato anche diverse manifestazioni sportive, come le otto edizioni della Maratona Trevisando omologata FIDAL, di carattere nazionale.

Nel 2018, per celebrare la ricorrenza del Centenario dalla fine della Grande Guerra, in collaborazione con il comitato “Eroica 15/18” Trevisando ha organizzato le “Staffette della Vittoria“: tre percorsi, contrassegnati con i colori della bandiera italiana, con partenza da luoghi emblematici del primo conflitto mondiale ed arrivo a Vittorio Veneto.

Attualmente, oltre al ruolo di coordinamento e di supporto verso i Gruppi associati, Trevisando organizza periodicamente incontri culturali di vario genere, che hanno a che fare con lo sport: la conoscenza dell’ambiente naturale ed antropico, la salute e l’alimentazione.

UN PO' DI STORIA

Gli albori del Podismo Amatoriale....

Tra il 1969 e il 1970 un gruppo di appassionati sportivi lanciò l’idea delle cosidette “marce non competitive” e contribuì alla diffusione in tutto il territorio nazionale di queste manifestazioni, animate dell’amore per lo sport e la natura.

Notevole impulso al diffondersi delle “manifestazioni podistiche non competitive” fu dato dalla crisi petrolifera che determinò la nascita delle “domeniche a piedi” in tutta Italia. La camminata, in quel periodo di restrizioni e di limitazioni alla libertà di movimento, fu uno dei motivi di aggregazione ed una necessità del momento: fare sport all’aria aperta.

Per regolarizzare il settore delle “marce non competitive” e chi le praticava, oltre agli stessi Organizzatori, nell’anno 1975, prese forma un’Associazione denominata allora con l’acronimo FIASP: Federazione Italiana Amatori Sport Popolari. Le sue finalità associative erano: favorire la socializzazione, promuovere lo sport come mezzo di mantenimento della forma fisica e allo stesso tempo incrementare le proprie conoscenze culturali, in relazione all’ambiente naturale e ai siti di interesse storico e artistico presenti nel territorio.

Ben preso nacquero, in oltre 50 provincie in tutta Italia, migliaia di Gruppi Podistici Amatoriali ciascuno dei quali diede vita alla propria Marcia.

E’ da questo movimento che per meglio immedesimarsi nella realtà del nostro territorio si separerà per organizzarsi  in modo autonomo l’Associazione Provinciale Trevisando.

UN PO' DI STORIA

Gli albori del Podismo Amatoriale....

Tra il 1969 e il 1970 un gruppo di appassionati sportivi lanciò l’idea delle cosidette “marce non competitive” e contribuì alla diffusione in tutto il territorio nazionale di queste manifestazioni, animate dell’amore per lo sport e la natura.

Notevole impulso al diffondersi delle “manifestazioni podistiche non competitive” fu dato dalla crisi petrolifera che determinò la nascita delle “domeniche a piedi” in tutta Italia. La camminata, in quel periodo di restrizioni e di limitazioni alla libertà di movimento, fu uno dei motivi di aggregazione ed una necessità del momento: fare sport all’aria aperta.

Per regolarizzare il settore delle “marce non competitive” e chi le praticava, oltre agli stessi Organizzatori, nell’anno 1975, prese forma un’Associazione denominata allora con l’acronimo FIASP: Federazione Italiana Amatori Sport Popolari. Le sue finalità associative erano: favorire la socializzazione, promuovere lo sport come mezzo di mantenimento della forma fisica e allo stesso tempo incrementare le proprie conoscenze culturali, in relazione all’ambiente naturale e ai siti di interesse storico e artistico presenti nel territorio.

Ben preso nacquero, in oltre 50 provincie in tutta Italia, migliaia di Gruppi Podistici Amatoriali ciascuno dei quali diede vita alla propria Marcia.

E’ da questo movimento che per meglio immedesimarsi nella realtà del nostro territorio si separerà per organizzarsi  in modo autonomo l’Associazione Provinciale Trevisando.

Ambiente e sport

Camminare, correre all’aperto, a passo libero, graduando lo sforzo fisico in base alle proprie caratteristiche, è la più semplice, salutare e comune delle attività sportive, alla portata di tutti e…di tutte le tasche!

Trevisando dà la possibilità di farlo quasi ogni domenica, offrendo percorsi che attraversano luoghi diversi, alcuni dei quali tra i più suggestivi della nostra provincia.

Ambiente e sport

Camminare, correre all’aperto, a passo libero, graduando lo sforzo fisico in base alle proprie caratteristiche, è la più semplice, salutare e comune delle attività sportive, alla portata di tutti e…di tutte le tasche!

Trevisando dà la possibilità di farlo quasi ogni domenica, offrendo percorsi che attraversano luoghi diversi, alcuni dei quali tra i più suggestivi della nostra provincia.

Territorio

Un modo semplice ed efficace anche per promuovere il territorio, sia dal punto di vista naturalistico che culturale, ma anche alcuni dei suoi prodotti tipici, quali il Marzemino di Refrontolo ed il Torchiato di Fregona.

Territorio

Un modo semplice ed efficace anche per promuovere il territorio, sia dal punto di vista naturalistico che culturale, ma anche alcuni dei suoi prodotti tipici, quali il Marzemino di Refrontolo ed il Torchiato di Fregona.

Io non getto i miei rifiuti

Promuovere il territorio vuol dire innanzitutto rispettarlo, per questo l’associazione si adopera per sensibilizzare i podisti a non inquinare l’ambiente.

Rispettare l’ambiente che ci ospita è una responsabilità che vogliamo trasmettere a chiunque vada trevisando.

Io non getto i miei rifiuti

Promuovere il territorio vuol dire innanzitutto rispettarlo, per questo l’associazione si adopera per sensibilizzare i podisti a non inquinare l’ambiente.

Rispettare l’ambiente che ci ospita è una responsabilità che vogliamo trasmettere a chiunque vada trevisando.

Solidarietà

Trevisando diventa anche strumento per favorire la solidarietà.

Senza barriere.

Il ricavato di alcune manifestazioni, infatti, viene devoluto ad associazioni ed enti benefici.

Solidarietà

Trevisando diventa anche strumento per favorire la solidarietà.

Senza barriere.

Il ricavato di alcune manifestazioni, infatti, viene devoluto ad associazioni ed enti benefici.